Violenza sessuale nella residenza sociale del Comune di Massa: 40enne vittima di un marocchino che risiede abusivamente nella struttura.

L’episodio sarebbe accaduto venerdì 19 febbraio verso le ore 16:20, nella residenza sociale del Comune di Massa, sita in via delle Tortore (Partaccia). Vittima una donna 40enne di Massa.
La donna si trovava nel bagno della residenza sociale quando un uomo, di origine marocchina, entrava nella toilette delle donne e la palpeggiava nelle parti intime pretendendo di avere un rapporto sessuale.
La donna ha prontamente reagito mettendo in fuga il malintenzionato, lo stesso allontanandosi la minacciava di fargliela pagare.  Col sostegno delle assistenti sociali, informate di quanto accaduto, la vittima ha sporto denuncia.
A quanto pare sia l’aggressore che suo padre risiederebbero nella struttura in modo illeggittimo e in diverse occasioni sono stati protagonisti di liti accese, tra cui quella riportata in un nostro precedente articolo che trovate qui: http://www.ilgiustiziere.net/lite-molto-accesa-nella-residenza-sociale-del-comune-di-massa-il-rapido-intervento-dei-carabinieri-ha-scongiurato-il-peggio/

Nonostante i due uomini siano stati più volte diffidati dal rimanere nella residenza sociale e nonostante l’intervento della Polizia Municipale (avvenuto lunedì 29 febbraio verso le ore 8:30) che ha provveduto ad allontanarli dalla struttura, gli stessi vi sono rientrati la sera stessa come se nulla fosse successo.
Poichè allo stato attuale il clima che si respira nella residenza sociale è tutt’altro che tranquillo, la vittima e la sua famiglia temono eventuali ritorsioni, si spera vivamente in un tempestivo intervento delle competenti autorità.

stop-abuse-women

(253)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *