La foto choc del cane impiccato da due ragazzi che in questi giorni sta girando in rete con tanto di appello per risalire ai responsabili è tutta una bufala e i media ci cascano!

Contenuto non adatto ai bambini.

In questi giorni in rete sta girando una foto choc con tanto di appello per riuscire a risalire ai 2 giovani ritratti nella foto e colpevoli del reato di maltrattamento nei confronti di un povero cucciolo indifeso.

Bufala-cane-impiccato-01

La foto choc che sta girando in rete in questi giorni.

Però c’è un piccolo problema, non si tratta di una foto recente!
Da una rapida ricerca è stato accertato che la foto risale al lontano 2008, data in cui è stata pubblicata su un blog estero.

Bufala-cane-impiccato-ocri-critico2008

Screenshot dell’articolo pubblicato il 29 settembre 2008 da un blog estero.

Tuttavia c’è il sospetto che la foto sia antecedente il 2008, addirittura del 2005.
Nonostante ciò, di anno in anno, si ripete lo stesso scenario.
Qualcuno “rispolvera” la foto, la mette in rete, iniziano le indignazioni con i relativi appelli per risalire ai responsabili e i media ci cascano…

2011 (Giusto per non andare troppo indietro)

Bufala-cane-impiccato-ocri-critico2011

Screenshot dell’articolo pubblicato su un noto portale italiano nel 2011.

Ieri (27 dicembre 2013)

Bufala-cane-impiccato-lanazione27-12-2013

Screenshot dell’articolo pubblicato ieri, 27 dicembre 2013, su un giornale a tiratura nazionale.

Speriamo che il prossimo anno non si creino ancora falsi allarmismi.

Fate girare questo articolo in rete per evitare che qualcuno caschi ancora nella “foto choc”!

(1254)

14 Responses to “La foto choc del cane impiccato da due ragazzi che in questi giorni sta girando in rete con tanto di appello per risalire ai responsabili è tutta una bufala e i media ci cascano!”

  1. robert scrive:

    Ho visto subito che non si trattava di una foto recente, basta mettere la foto su “Google cerca immagini”. Ma questo non vuol dire che si tratti di una bufala come tu asserisci! La cosa cambia notevolmente perché la bufala è un fatto inconsistente e riferito ad un evento totalmente improbabile mentre qui ci troviamo di fronte a pratiche tutt’altro che rare, specie in alcuni paesi.

    • Paolo scrive:

      Il termine “bufala” ha vari significati (vedi il mio commento sotto).
      Per quanto riguarda “qui ci troviamo di fronte a pratiche tutt’altro che rare, specie in alcuni paesi” concordo pienamente con te e ti posso assicurare che sono stato e sarò nella fila dei primi a denunciare certi episodi o fatti. Comunque non è accettabile che ogni anno venga “rispolverata” la stessa foto choc e si creino falsi allarmismi.
      Quello che + mi meraviglia è perchè non è stata effettuata una semplice verifica come hai fatto te con “Google cerca immagini“, si sarebbero evitati risultati del tipo:

      screenshot

      screenshot

  2. Minah scrive:

    Ma nn capisco la bufala dove sta nel fatto ke la foto sia reale o nn recente. Perke anke se di vecchia data il gesto è cmq riprovevole

    • Paolo scrive:

      Si, il gesto in tutti i casi è riprorevole però non è giusto far passare un fatto, vecchio (minimo risale all’anno 2008) e mai accaduto in Italia, per nuovo e accaduto in Italia. Per quanto riguarda la veridicità della foto ci sono versioni contrastanti, c’è chi sostiene che sia un fake e chi sostiene che sia tutto vero. Una delle prime foto uscite in rete (2008) sembra che abbia subito manipolazioni (fotoritocco);

  3. Paolo scrive:

    Alcuni mi chiedono perchè ho scritto che si tratta di una bufala.
    Se consideriamo che:
    – Il termine “bufala” ha vari significati, tra cui: svista, errore, sbaglio, notizia infondata. Con l’appellativo bufala si può anche intendere una notizia gonfiata;

    – l’atroce episodio, pur non essendo un fatto recente ne tantomeno avvenuto in Italia, viene spacciato come fatto accaduto in Italia di recente. La foto choc inevitabilmente ha scatenato una serie di indignazioni con tanto di appello per risalire ai colpevoli del gesto e molto probabilmente si è messa in moto la macchina della giustizia italiana per un episodio che risale come minimo al 2008 e per giunta non accaduto in Italia;

    – sono ormai anni che in rete gira questa foto choc e ogni anno si ripete lo scenario: qualcuno “rispolvera” la foto, la mette sui social network e i lettori, indignati, con ogni loro mezzo cercano di contribuire per risalire ai responsabili;

    E’ sbagliato utilizzare il termite bufala?

    • micaela zannoni scrive:

      Si secondo me è sbagliato usare il termine bufala…. di bufale ne circolano in FB ok…. ma quella foto potrebbe avere anche 30 anni … ok, ma cosa cambierebbe secondo te a meno che tu non sia “ASSOLUTAMENTE CERTO” che non sia vera?? Se di fronte a questi rifiuti della società, MOSTRI VERI E PROPRI… di fronte a foto del genere, ci mettiamo sempre a pensare che siano bufale…ma allora che facciano pure no?? Tanto qualsiasi cosa degli squilibrati possano mettere in Internet … ” BEH CHI SE LI FILA… TANTO E’ UNA BUFALA….”. Scusa io capisco il tuo punto di vista ma non riesco ad adeguarmi…. Micaela Cervia

      • Staff scrive:

        Nessuno mette in dubbio che ci troviamo di fronte a dei veri e propri mostri.
        Comunque far passare una vecchia storia (non accaduta in Italia) per recente e accaduta in Italia non è corretto. Come specificato nel mio precedente commento, si generano falsi allarmismi (intervento delle forze dell’ordine) per niente. Cosa accadrebbe se tutti si mettessero a ripescare vecchie storie e a spacciarle per attuali?

  4. Paolo scrive:

    La foto è reale o si tratta di un fake?
    C’è chi sostiene…

    Immagine pubblicata in data 18/10/2010 su un sito web estero.
    Possibile fake?

  5. Elena scrive:

    Comunque è sempre meglio DENUNCIARE questi fatti e non farli passare INOSSERVATI E sarebbe anche giusto che le persone che compiono questi orribili fatti PAGHINO…

    • Paolo scrive:

      Certamente che fatti del genere vanno denunciati e i responsabili devono pagare. Il problema è che si tratta di un vecchio fatto (come minimo risale all’anno 2008), non accaduto in Italia, spacciato per nuovo e accaduto in Italia.

  6. Paolo scrive:

    Da ulteriori verifiche sono state trovate foto risalenti all’anno 2007.
    Le foto mostrano parte della sequenza dell’atroce tortura, molto probabilmente riconducibile al mondo perverso degli snuff movie (perversa malvagità criminale).

  7. Paolo scrive:

    Qui trovate le foto risalenti all’anno 2007.

    ATTENZIONE CONTENUTO NON ADATTO AI MINORI E ALLE PERSONE SENSIBILI E FACILMENTE IMPRESSIONABILI!

  8. Paolo scrive:

    Stiamo effettuando ulteriori verifiche…

  9. maria laura scrive:

    Amo gli animali. Detesto chi li maltratta. Non mi importa sapere quando il fatto sia avvenuto perché so che é comunque avvenuto . I responsabili vanno puniti. Per quanto mi riguarda non ho altro da dire.