Massa – Nucleo familiare senzatetto si rifugia nella residenza sociale del comune e rischia fino a 2 anni di reclusione

residenza-sociale-comune-di-massa-tortore-coppia-denunciata-001

Una famiglia di Massa (F., L. e B.) dopo essersi ritrovata a vivere in mezzo alla strada, in preda alla disperazione, su consiglio decide di “rifugiarsi” in una stanza libera della residenza sociale del comune di Massa (struttura destinata per l’emergenza abitativa che attualmente ospita 3 famiglie del nordafrica, 1 famiglia del sudafrica e 2 famiglie italiane).

Nonostante che il consiglio di recarsi nella struttura sembra provenire dallo stesso comune, assistente sociale e polizia municipale giungono immediatemente sul posto e la famiglia (F., L. e B.) dapprima viene invitata ad abbandonare la struttura e informata del fatto che sarà denunciata e poi, dopo una serie di telefonate, la concessione di pernottare nella struttura.

Il giorno successivo viene loro proposto un alloggio presso l’hotel Meuble Argia, poi presso l’albergo Quattro Pini, ma poichè il “prezzo da pagare” è troppo alto e consiste nel dover abbandonare al suo destino un componente del proprio nucleo familiare, un meticcio di nome Beethoven, rifiutano la proposta: “Beethoven fa parte della famiglia e resta con noi”.

Passa qualche giorno e arriva l’amara sorpresa, due agenti della polizia municipale si recano nella struttura e dopo aver proceduto all’identificazione dei componenti del nucleo familiare abusivo, informano gli stessi che stanno procedendo nei loro confronti per i reati di cui agli articoli 633 e 639 bis del codice penale.

residenza-sociale-comune-di-massa-tortore-coppia-denunciata-002

In base a quanto previsto dall’art.633 c.p., rischiano fino a 2 anni di reclusione o la multa da centotre euro a milletrentadue euro.

La stanza della residenza sociale dove attualmente vivono F., L. e B., lasciata dai precedenti “inquilini” (una famiglia marocchina il cui figlio è stato denunciato per molestie sessuali ai danni di una giovane italiana) in pessime condizioni (muri imbrattati di birra, materassi con enormi segni di urina, ecc…), avrebbe bisogno di una bella bonifica. Non è possibile far dormire delle persone in materassi pieni di residui di urina!

 

 

(271)

One Response to “Massa – Nucleo familiare senzatetto si rifugia nella residenza sociale del comune e rischia fino a 2 anni di reclusione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *